label_artisti

label_numero_risultati: 143

Renato Birolli

Renato Birolli

Renato Birolli nasce a Verona nel dicembre del 1905. Nel ’27, espulso dall’Accademia cittadina, si trasferisce a Milano, dove conosce Carrà, divenendone il vice su “L’Ambrosiano” (è l’inizio di una ininterrotta, anche se talvolta soltanto privata, pratica della scrittura e della critica); si lega d’amicizia con Manzù e Sassu, insieme ai quali espone nel ’32, con Mafai e Guttuso.
Renato Guttuso

Renato Guttuso

Renato Guttuso nasce il 26 dicembre 1911 a Bagheria, presso Palermo. Dopo gli studi liceali, si iscrive alla facoltà di giurisprudenza, che abbandona ben presto per dedicarsi interamente alla pittura: alla quale s’era volto d’altronde fin da giovanissimo, sotto la guida di Pippo Rizzo, con il quale esporrà tra l’altro alla prima e alla seconda Quadriennale romana (1931 e 1935).
Renato Paresce

Renato Paresce

Renato Paresce (Carouge 1868- Parigi 1937) si laurea in fisica, e svolge nel 1912 tra Parigi e Londra attività relative a questo suo titolo. Aveva sempre disegnato sin da quando era molto giovane, e da quelle prime prove che non ci sono pervenute è poi passato, formandosi da autodidatta, a dedicarsi alla pittura, assieme ad un’attività di giornalista.
Renzo Vespignani

Renzo Vespignani

Renzo Vespignani (Roma 1924-2001) comincia a disegnare durante l’occupazione tedesca della Capitale, guidato dall’intento di mostrare in modo diretto e crudo la realtà d’un paesaggio urbano di periferia, tra desolazione delle periferie e rovine causate dai bombardamenti aerei.
Riccardo Francalancia

Riccardo Francalancia

Riccardo Francalancia (Assisi 1886-Roma 1965) perviene alla pittura da un percorso che lo vede laurearsi in scienze politiche ed impiegarsi poi come bancario.
Roberto Marcello, Iras, Baldessari

Roberto Marcello, Iras, Baldessari

Roberto Marcello Baldessari noto come Iras (pseudonimo che usa dagli anni Venti rovesciando le ultime quattro lettere del cognome per distinguersi da Luciano Baldessari, anch'egli futurista e poi architetto) nasce nel 1894 a Innsbruck e si trasferisce a Rovereto con la famiglia.
Roberto Melli

Roberto Melli

Roberto Melli (Ferrara 1885-Roma 1958) nato nel 1885, non appartiene solo anagraficamente alla generazione che apre la fase delle avanguardie storiche: Pablo Picasso è del 1881, e dello stesso anno o degli anni attorno al 1881 sono la maggior parte dei protagonisti delle avanguardie storiche.
Rubens Santoro

Rubens Santoro

Nasce a Mongrassano, in provincia di Cosenza il 26 ottobre 1859. Si forma a Napoli presso il Regio Istituto di Belle Arti sotto la guida di Domenico Morelli di cui, in breve, guadagna la stima. Artista precocissimo è presente, già nel 1874, alla mostra della Società Promotrice di Belle Arti di Napoli dove tornerà ad esporre negli anni successivi.
Salvator Rosa

Salvator Rosa

Salvator Rosa è stato uno dei principali artisti napoletani del Seicento. Nato nel capoluogo campano nel 1615, si formò nelle botteghe di Francesco Fracanzano, suo futuro cognato, e di Aniello Falcone; fu probabilmente allievo anche di Ribera.
Salvatore Scarpitta

Salvatore Scarpitta

Salvatore Scarpitta nasce a New York nel 1919 da un padre, scultore, d’origine italiana e da madre russo-polacca. Studia dapprima a Hollywood, poi in Italia, dove si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 1940. Partecipa, sui monti d’Abruzzo, alla Resistenza; presta servizio militare nell’esercito degli Stati Uniti; quindi torna in Italia, e si stabilisce a Roma, ove fa i suoi esordi di pittore.

label_ricerca

label_filtra

label_categorie

  • Secolo