label_artisti

label_numero_risultati: 143

Mario Sironi

Mario Sironi

Mario Sironi (Sassari 1885 - Milano 1961) è uno dei più rilevanti artisti italiani del secolo Ventesimo. Frequenta a Roma tra il 1908 e il 1914 lo studio di Balla, che gli fa incontrare Boccioni e Severini. Un nuovo incontro con Boccioni ha luogo nel 1914 a Milano dove egli s’era trasferito, e dove aderisce al movimento futurista.
Mario Tozzi

Mario Tozzi

Mario Tozzi (Fossombrone 1895- St-Jean du Gard 1979) frequenta l’Accademia di Belle Arti di Bologna assieme a Osvaldo Licini e a Giorgio Morandi, e si trasferisce a Parigi nel 1920. Entra in rapporto con Severini, Campigli, De Chirico e De Pisis. Nel 1921 aderisce al programma di Valori Plastici.
Massimo Campigli

Massimo Campigli

Massimo Campigli (Firenze 1895- Saint Tropez 1971) inizia a dipingere a Parigi, dove è corrispondente del Corriere della Sera, nel 1919. I suoi interessi sono orientati verso il divisionismo di Seurat e verso le differenti posizioni cubiste di Picasso e di Léger.
Mattia Moreni

Mattia Moreni

Mattia Moreni nasce a Pavia nel 1920. Viaggia frequentemente, nell’adolescenza e nella prima giovinezza, al seguito del padre, ufficiale di cavalleria, e della famiglia. È attivo nella Resistenza, militando nelle fila del partito comunista. Nel dopoguerra si stabilisce a Torino, dove nel ’46 ha la prima personale.
Michelangelo Cerquozzi

Michelangelo Cerquozzi

Nato a Roma nel 1602, appartenne ad una famiglia attiva nel commercio dei pellami. In gioventù fu allievo del Cavalier d’Arpino e, dal 1615, dell’olandese Jacob de Hasse, detto Giacomo Fiammingo. Al seguito di quest’ultimo iniziò a realizzare numerose piccole battaglie, divenute a tal punto famose da procurargli l’appellativo di “Michelangelo delle battaglie”.
Mimmo Rotella

Mimmo Rotella

Mimmo Rotella nasce a Catanzaro nel 1918. Studia a Napoli. Si stabilisce a Roma nel ’45, e nel dopoguerra si lega ai giovani che fanno capo all’Art Club, esponendo a più riprese con loro una pittura d’astrattismo geometrico, prossima al neo-concretismo, che mostra nella prima personale, a Roma, nel 51.
Nella Marchesini

Nella Marchesini

Nasce a Marina di Massa il 6 ottobre 1901e si trasferisce con la famiglia, nel 1911, a Torino dove trascorrerà interamente la sua vita. Si lega subito all'ambiente gobettiano, diventa molto amica della moglie di Piero Gobetti, Ada che, alla morte di questi, sposa Ettore Marchesini, fratello di Nella.
Nicola Galante

Nicola Galante

Nasce a Vasto il 7 dicembre 1883. Dopo essersi impadronito del mestiere di ebanista si trasferisce a Torino nel 1907 dove avvia un'attività artigianale in proprio. Nel 1910 inizia la collaborazione alla rivista torinese di arti decorative “L'Artista Moderno” con articoli e progetti di arredo.
Orfeo Tamburi

Orfeo Tamburi

Orfeo Tamburi (Iesi 1910-Parigi 1994) frequenta a Roma l’Accademia di Belle arti. Dal 1932 in poi partecipa alle mostre delle strutture espositive romane, in particolare la Quadriennale. Nel 1939 è nella seconda mostra milanese di Corrente, assieme al gruppo di artisti romani che si uniscono ai colleghi milanesi nell’azione antinovecentista.
Paolo De Matteis

Paolo De Matteis

Originario di Piano del Cilento, dove nacque nel 1662, Paolo de Matteis è uno degli esponenti più significativi della pittura barocca meridionale. Trasferitosi ancor giovane a Napoli, si accostò ai pittori Francesco di Maria e Luca Giordano, di cui divenne uno dei migliori allievi.

label_ricerca

label_filtra

label_categorie

  • Secolo