Salta al contenuto
Andrea Locatelli, Paesaggio laziale
Tipologia
Dipinto
Soggetto
Paesaggio
 
 
 
Cronologia
prima meta del XVIII secolo
Materia e tecnica
Olio su tela
 
 
 
Misure
cm 72 x 134
Compilatore
Alessandro Zuccari
 
 
 
Descrizione
Nell’ampio paesaggio, vasto e ben illuminato, Andrea Locatelli pone un variegato gruppo di figure raccolte in primo piano, lungo il percorso di una strada sterrata: si tratta di alcuni pastori che riportano a casa le loro greggi. Sulla sinistra, un pescatore abbandona la riva del mare con la canna in spalla e, sullo sfondo, si riescono a decifrare gli edifici di una città. Il sole al tramonto, sulla sinistra, indica la fine ormai vicina della giornata, mentre l’arcobaleno e le nuvole rossastre che si diradano in cielo evocano il temporale appena trascorso.
Locatelli, assieme agli olandesi Hendrick Frans van Lint e Jan Frans van Bloemen, è stato uno dei principali esponenti del vedutismo nella Roma della prima metà del Settecento. I colori caldi dei suoi dipinti, la resa atmosferica e la composizione ben equilibrata dei suoi paesaggi costituiscono gli elementi più significativi della sua pittura, tutti ben riproposti anche in questa tela. Altra caratteristica delle sue opere è il riferimento alla città papale: lo conferma il torrione sullo sfondo, chiaramente ispirato a quello di Castel Sant’Angelo. E’ inoltre evidente il costante riferimento ai grandi iniziatori del paesaggio classicista attivi nel secolo XVII, quali Annibale Carracci, Claude Lorrain e Nicolas Poussin.
Paesaggio laziale
I percorsi tematici associati