Salta al contenuto
Tipologia
Dipinto
Soggetto
Religioso
 
 
 
Cronologia
prima metà del XVI secolo
Materia e tecnica
Tempera su tavola
 
 
 
Misure
cm 64 x 84
Compilatore
Alessandro Zuccari
 
 
 
Descrizione
L’episodio evangelico del Battesimo di Cristo è rappresentato in un tipico paesaggio nordico, composto di colline boscose, rocce elevate, castelli turriti e capanne di pastori. Il fiume Giordano percorre la scena e accoglie il Salvatore mentre il Battista inginocchiato gli versa l’acqua sul capo. Perno della composizione è un angelo dalle ali variopinte e dalle ricche vesti liturgiche che sorregge la tunica di Gesù. In alto, da un piccolo alone luminoso, si affaccia Dio Padre benedicente e al centro, sopra agli alberi, si scorge la colomba dello Spirito Santo. In secondo piano, immersi nel paesaggio, tre gruppetti di figure illustrano episodi della vita del Precursore: sulla sinistra Giovanni indica a due discepoli “l’Agnello di Dio”, sulla destra predica alla folla e impartisce il battesimo di penitenza. Due angioletti, sul margine superiore della tavola, recano stemmi riferibili ai committenti dell’opera.
Il formato orizzontale e le contenute dimensioni dimostrano che l’immagine aveva una destinazione privata. Il dipinto, per i suoi caratteri stilistici garbati ma un poco secchi, è stato accostato al Maestro dell’Adorazione Groote, nome che deriva da un trittico appartenuto alla collezione Freiherr von Groote. Nonostante gli arcaismi riscontrabili nelle figure e nella concezione spaziale della composizione, si tratta di un valido esempio della pittura fiamminga del primo Cinquecento.
Battesimo di Cristo
I percorsi tematici associati