Salta al contenuto
Vaso Fang Lei
Tipologia
Reperto
Soggetto
Religioso
 
 
 
Cronologia
Datazione incerta
Materia e tecnica
Bronzo
 
 
 
Misure
cm 31 x 20 x 14
Compilatore
Augusta Monferini
 
 
 
Descrizione
Il Fang lei è un vaso rituale architettonicamente solenne che veniva usato nelle cerimonie come recipiente per il vino. Ha una pianta rettangolare, un collo allungato, una bocca larga a tromba e un corpo dalle larghe spalle scandito su quattro lati che si allarga dalla base verso l'alto per poi restringersi in una fascia decorata in corrispondenza del collo. Quest'ultimo presenta arcaici dragoni affrontati su uno fondo a sottili spirali. Ai manici che sporgono da due lati della fascia, sono attaccati degli anelli, destinati a sorreggere una catenella o fune per appendere o trasportare il vaso.
E' sormontato da un coperchio piramidale a forma di tetto a quattro spioventi.  Sull'apice è inserita una cresta a cui in origine doveva essere applicata una presa. All'interno del coperchio, su un lato della base un'incisione a rilievo composta con caratteri comuni anche ad altri vasi ma a tutt'oggi indecifrabili.
Si tratta di una tipologia già nota nel primo periodo della dinastia Chou (1122-771 a.C.), conosciuta però in esemplari riccamente decorati con ornati zoomorfi. Qui invece la decorazione è povera e limitata in modo anomalo alla zona alla base del collo. Gli esperti pensano a due possibili datazioni: al primissimo periodo Chou o alla fine della precedente dinastia Shang (1766 -1122 a.C); in quest'ultimo caso si tratterebbe di un prototipo ignoto. Ma è più probabile in realtà una data posteriore: il vaso potrebbe quindi essere stato realizzato intenzionalmente in forme arcaizzanti.
Vaso Fang Lei
I percorsi tematici associati