Salta al contenuto

Consalvo Carelli (Napoli 1818 - Napoli 1900)

Consalvo Carelli (Napoli 1818 – 1900) compie un soggiorno romano tra la fine degli anni Trenta e gli inizi degli anni Quaranta entrando  in rapporto con artisti stranieri. Compie allora una serie di vedute della Campagna Romana, espresse in un linguaggio  che si potrebbe definire genericamente romantico. E’ a Parigi tra il 1841 e il 1844, dove partecipa a tre dei Salon internazionali d’arte che si svolgevano annualmente nella capitale francese.
Attorno al 1860 egli è a Londra, un soggiorno importante poiché lo pone a contatto con la nuova arte inglese, un contatto che lo spinge con forza ad assumere l’orientamento realistico della Scuola di Posillipo.
Nel rapporto col paesaggio – in particolare il paesaggio marino - l’attenzione alla verità concreta dei luoghi è spesso subordinata all’allestimento di strutture compositive d’invenzione, sicché il rapporto è talora segnato da una concessione alla costruzione d’una sorta di scenografia.


Antonio Del Guercio